Case mobili o prefabbricate?

Qualcosa sta cambiando nel campo dell’edilizia mondiale e anche europea. Al posto delle tradizionali case in muratura, si stanno diffondendo sempre più le case prefabbricate di diversi materiali, soprattutto il legno. Il motivo è semplice, le case prefabbricate in legno sono molto più convenienti da tantissimi punti di vista: innanzitutto sono meno costose, poiché non c’è bisogno di manodopera; i materiali costano di meno, rispetto a quelli tradizionali, ma ciò non vuol dire che siano meno resistenti. Il lato economico è uno dei primi ad essere considerati ovviamente, perché uno dei più richiesti dai clienti. Ma questa tipologia di casa ha tanti altri aspetti da considerare, anche più importanti di quello appena analizzato e lo vedremo nel dettaglio di seguito.

Case prefabbricate in legno o acciaio

È da un po’ di tempo ormai che si sono diffuse a macchia d’olio, ovunque nel mondo e negli ultimi decenni anche in Europa, le case prefabbricate. Offrono tanti vantaggi rispetto ad una tradizionale casa in cemento: sono più ecologiche, consumano di meno, non inquinano l’ambiente, costano di meno, vengono realizzate in poco tempo, resistono bene ai sismi, hanno bisogno di poca manutenzione, sono isolate dal punto di vista termico e acustico. È una tipologia di casa robusta e resistente e se realizzata con precisione e professionalità ha anche bisogno di pochissima manutenzione nel corso del tempo. Esistono però diversi materiali per costruire le case prefabbricate e oggi chiariremo qualche dubbio relativo alle case in legno e in acciaio.

Case prefabbricate meglio legno o cemento?

La tipologia di casa prefabbricata in legno sta conquistando sempre più il mercato mondiale – dove in realtà si è già diffusa molto – e il mercato italiano. Il tipo di casa in legno risente ancora di una serie di pregiudizi, poiché il legno è visto come un materiale fragile e poco robusto, sicuramente rispetto al cemento, che invece ci da l’idea di robustezza e solidità. Ovviamente ognuna di queste tipologie ha dei pro e dei contro, ma di certo possono essere considerati alla pari in quanto solidità, un po’ meno rispetto a prezzi, tempi di costruzione, manutenzione e soprattutto ecologia. Ma analizzeremo di seguito ogni tipologia in maniera minuziosa, per darvi un’idea precisa dei due tipi di casa.

Case prefabbricate: si o no?

Le case prefabbricate generalmente presentano un grandissimo ventaglio di vantaggi rispetto alle tradizionali case in cemento o muratura. Si tratta di una tipologia di casa che sicuramente caratterizzerà gli anni e i decenni a seguire. La sua durata è tanto quanto le tradizionali case in cemento, solo che con la prefabbricata ci guadagnamo non solo durante la fase costruttiva, ma anche dopo, perché ecologica e a basso impatto ambientale. Generalmente il materiale scelto è il legno, che forma un’accoppiata fantastica con questo tipo di casa, rendendola quasi perfetta e quasi ad impatto zero. Ecco perché diciamo di trovarci davanti alla casa del futuro. 

Case prefabbricate: legno o muratura

Sembra la domanda più quotata quando si parla di case prefabbricate. Cercheremo di analizzarle entrambe, anche se la soluzione più diffusa di questa tipologia di case è realizzata in legno. Forse realizzare una casa prefabbricata in muratura non avrebbe molto senso, perché si risparmierebbe pochissimo. La casa prefabbricata ha più senso farlo in legno, non solo perché i vantaggi che offre rispetto alla muratura sono tantissimi, ma perché in questo modo si risparmierebbe molto, ottenendo un risultato migliore di quello che si avrebbe utilizzando la muratura.

Case prefabbricate: legno o cemento?

Le case prefabbricate stanno ormai spodestando tutti i metodi tradizionali di costruzione. Ci sono diversi materiali a disposizione per realizzare le case prefabbricate, anche se la più utilizzata e diffusa è il legno. Ogni tipologia e quindi anche ogni materiale ha dei vantaggi e degli svantaggi. Generalmente viene preferito il legno proprio perché considerato il migliore da diversi punti di vista: è leggero ma resistente, è ecologico e rinnovabile, è un isolante termico ed acustico naturale, ha bisogno di poca manutenzione. Con i trattamenti cui viene sottoposto, il legno è capace di durare molto a lungo. Gli esperti stimano che la durata di una casa realizzata in legno sia di almeno 100 anni, ovvero tanto quanto quella in cemento e forse anche di più.

Meglio case prefabbricate o in muratura?

QUANDO Si parla di caso prefabbricate in legno, generalmente si fa riferimento alle caso prefabbricate in legno, Che Sono la tipologia di Casa Più diffusa . Rispetto alle Tradizionali caso realizzate in muratura, presentano un grandissimo Ventaglio di Vantaggi, Che le Stanno Facendo Guadagnare in poco tempo Una Posizione di grande prestigio all’interno del panorama edile Europeo e Italiano. In Realtà e Una tipologia Già Molto diffusa in tutto il mondo, Soprattutto in Regioni caratterizzate da un clima Molto rigido, ma sta prendendo piede also in Europa, colomba Il Legno PUÒ sfruttare Altre qualità ed Essere comunque Efficace. Le case in cemento Stanno diventando via via obsoleto .