Il conto termico

Il Conto Termico è un’agevolazione fiscale nata nel 2013 volta a favorire i lavori di miglioramento dell’efficienza energetica. Tale iniziativa statale è stata oggetto di “restyling” nel 2017 – anno che ha visto la nascita di altri incentivi, quali l’Ecobonus o il Bonus Mobili ed Elettrodomestici. Vediamo di cosa si tratta e le novità apportate lo scorso anno.

Bonus mobili ed elettrodomestici: che cos’è e come funziona

Tra gli incentivi e le detrazioni fiscali che sono state (fortunatamente) prorogate al 2019 c’è anche il “Bonus Mobili ed Elettrodomestici”, un particolare incentivo che premia i cittadini che s’informano prima di comprare elettrodomestici, scegliendo quelli che consumano ed inquinano di meno. In questo articolo analizziamo e consideriamo esattamente quali sono i criteri e quali elettrodomestici rientrano in tale incentivo.

Passivhause 2018: tutte le novità

Si è tenuta recentemente la Sesta Conferenza Nazionale Passivhaus, evento della bioedilizia che parla delle novità della bioedilizia, che raccoglie ogni anno migliaia di persone tra appassionati, curiosi e addetti ai lavori e si propone sempre di parlare delle ultime tecnologie a riguardo. Vediamo di cosa si è parlato nell’edizione di quest’anno.

Il bonus ristrutturazioni

Ristrutturare la propria casa o un vecchio edificio è più importante di quanto si pensi, e il governo lo sa bene. Fortunatamente gli stravolgimenti politici degli ultimi 10 mesi non hanno rallentato la corsa ad un’edilizia sostenibile e meno inquinante, per cui anche il Bonus Ristrutturazioni – delle agevolazioni previste per chi ristruttura casa – è stato prorogato al 31 dicembre 2019. Scoprite di cosa si tratta proseguendo nella lettura.

Dissesto idrogeologico: è davvero una priorità in Italia?

Il maltempo che sta segnando questi giorni di passaggio tra ottobre e novembre è naturalmente diventato oggetti propaganda politica, che di nuovo parla di priorità per quanto riguarda la manutenzione del territorio. Una storia che si ripete da anni immemori, sin dai tempi del forte abusivismo edilizio che non è cessato. Analizziamolo meglio, cercando anche di capire che cosa si intenda per dissesto e rischio idrogeologico.

Il valore delle case in legno

Sulle case prefabbricate in legno in questo sito spendiamo continuamente lodi e belle parole per la loro efficienza energetica, per la loro sostenibilità ambientale, per il loro design moderno e all’avanguardia, per il comfort e il benessere che sanno donare a chi le abita, per il fattore economico. Ma per quanto riguarda il valore di mercato? È costante o tende a crollare dopo poco tempo, rendendo poco conveniente comprarle per chi poi vorrebbe anche rivenderle in caso di trasferimento? Vediamolo bene spiegato in questo articolo. 

Stoccolma e il suo primato dei grattacieli in legno

Pare che in futuro i grattacieli, queste immense costruzioni in grado di ospitare tante persone, tanti uffici e case in spazio ridotto perché sviluppate in verticale, non saranno come quelli odierni. Ce lo insegna la capitale del Regno di Svezia, Stoccolma, dove le ultime torri sono state realizzate in legno, secondo gli obiettivi più nobili della bioedilizia.

Le nuove case prefabbricate di legno

La tecnologia ha fatto enormi passi in avanti anche in ambito edilizio, e nella fattispecie nella bioedilizia. Le moderne case prefabbricate in legno vengono costruite all’insegna dell’innovazione tecnologica, della sicurezza, del design e del sempiterno rispetto per l’ambiente, per garantire e garantirci un futuro migliore e più pulito.

Case prefabbricate in legno attive e passive

Addentriamoci un po’ più in profondità nell’ambito della bioedilizia, andando a scoprire due differenti tipologie di case prefabbricate in legno, mettendo a confronto le case prefabbricate attive con quelle passive. Quale conviene di più? E in cosa consiste questa differenza? Le risposte a queste ed altre domande risiedono in questo articolo!