Case prefabbricate in legno: un’alternativa eco-friendly

Le case prefabbricate in legno rappresentano una soluzione eco-friendly con un grande obiettivo: rallentare il riscaldamento globale, per avere un pianeta più verde ed incontaminato. Le case prefabbricate in legno, sono progettate per soddisfare tutte le esigenze di ogni tipo di acquirente, prestandosi sia per case residenziali, ma anche per ambienti commerciali ed istituzionali. Dal punto di vista ecologico, il legno rappresenta davvero un passo avanti rispetto a tutti gli altri materiali che vengono generalmente impiegati per la costruzione di case. Si tratta di abitazioni ispirate dalla natura, che viene presa a modello e sfruttata al massimo in tutte le sue qualità, senza però danneggiarla. Abitazioni realizzate con materiali sostenibili che garantiscono un perfetta temperatura degli interni: caldo d’inverno e fresco d’estate.

Possibili problematiche del legno

Le case prefabbricate in legno utilizzano materiali naturali invece dei sintetici, sono eco-compatibili, sono realizzate con materiali riutilizzabili e soprattutto assicurano una serie di vantaggi economici ed ecologici ed anche in termini di sicurezza. Il legno è perfetto per la costruzione di abitazioni, poiché oltre ad essere ecologico e riutilizzabile è anche leggero ma al contempo molto resistente. Ma anche il legno può essere soggetto a dei piccoli problemi, poiché è un materiale vivo e quindi adattandosi a diverse temperature, per le sue caratteristiche intrinseche assorbe l’acqua per poi rilasciarla. Ma è possibile combattere l’umidità innanzitutto scegliendo le migliori tipologie di legno e soprattutto utilizzando degli impregnanti specifici. Più in generale, nelle case prefabbricate in legno che utilizzano strutture a telaio, il legno risulta posizionato tra materiali che lo isolano e quindi lo proteggono anche dall’acqua. Per quanto riguarda invece le case prefabbricate “blockhaus” ovvero quelle con il legno più “a vista” o “scoperto”, i rischi sono più alti e dunque necessitano di più manutenzione durante il corso del tempo. Ad ogni modo, ci sono diversi modi per impedire all’umidità di penetrare il legno e l’azienda che sceglierete ve le proporrà in maniera sistematica. Il problema si potrebbe ovviare, ad esempio, utilizzando delle barriere al vapore oppure pareti traspiranti. Nel primo caso si fa riferimento ad una vera e propria barriera, realizzata con materiale di vario tipo, che viene posto all’interno delle pareti per proteggerle. Nel secondo caso, verrà garantita l’espulsione di aria viziata e di brutti odori all’esterno insieme ad un controllo dell’umidità.

Difendere la casa dal vapore acqueo

Per ciò che riguarda gli interni, invece, si tratta di difendere la propria abitazione dal vapore acqueo che viene creato proprio dall’interno dell’abitazione; pensate ad esempio al vapore proveniente dalla cucina o dal bagno. Questa tipologia di vapore acqueo cerca di uscire dall’abitazione proprio attraverso le pareti, per questo è importantissimo che le pareti riescano a respingerlo o a filtrarlo, per evitare la formazione di muffa. Generalmente nelle case prefabbricate in legno, vengono utilizzati dei materiali che permettono di controllare il passaggio del vapore, come ad esempio carte traspiranti o teli traspiranti. L’impiego di questi materiali è fondamentale per garantire un isolamento termico che non sia problemi di umidità o muffa.