Case prefabbricate meglio legno o cemento?

La tipologia di casa prefabbricata in legno sta conquistando sempre più il mercato mondiale – dove in realtà si è già diffusa molto – e il mercato italiano. Il tipo di casa in legno risente ancora di una serie di pregiudizi, poiché il legno è visto come un materiale fragile e poco robusto, sicuramente rispetto al cemento, che invece ci da l’idea di robustezza e solidità. Ovviamente ognuna di queste tipologie ha dei pro e dei contro, ma di certo possono essere considerati alla pari in quanto solidità, un po’ meno rispetto a prezzi, tempi di costruzione, manutenzione e soprattutto ecologia. Ma analizzeremo di seguito ogni tipologia in maniera minuziosa, per darvi un’idea precisa dei due tipi di casa.

La casa in cemento

La casa tradizionale in cemento la conosciamo tutti ed è quella in cui molti di noi vivono ancora oggi. Una casa in cemento ha bisogno di fondazioni molto robuste e molto denaro per finiture, malte e materiali in genere. Anche i costi per l’isolamento sono molto alti, poiché calcestruzzo e laterizio non sono per nulla isolanti. In più, le case realizzate in cemento sono caratterizzate da un tipo di parete molto rigida, che può risentire molto delle scosse sismiche. Anche la manodopera impiegata è molto dispendiosa e in questo particolare frangente i costi superano di gran lunga la casa prefabbricata in legno. Anche dando uno sguardo alla storia, come sappiamo, c’è stato un boom di case in cemento negli anni 60 accompagnato dalla convinzione di erigere una casa che durasse anni e anni e che magari venisse tramandata di generazione in generazione. Ma adesso, con le tecnologie a nostra disposizione, potremmo decidere di passare ad una tipologia di casa molto più conveniente in diversi frangenti: più ecologica e sostenibile, più economica, più facile da riscaldare, raffreddare ed isolare.

La casa in legno

La casa in legno, come abbiamo appena accennato può vantare una gamma impressionante di vantaggi. Innanzitutto è meno costosa per diversi fattori: non c’è manodopera, i materiali sono più economici, non richiede così tanta energia come la richiede una in cemento, soprattutto per riscaldamento e raffreddamento, è creata con materiali ecologici. I tempi di realizzazione sono brevissime, in quanto la casa viene assemblata e composta da parte prefabbricate all’interno dell’azienda che avrete selezionato. Ovviamente, anche se assemblata e realizzata con parti già fabbricate, non è meno resistente della casa in cemento, anzi grazie alle proprietà del legno è più elastica e resiste più facilmente ai sismi di quanto non faccia una casa in cemento. È ecologica e viene creata senza danneggiare il pianeta: i costi di produzione sono minimi e quasi imbarazzanti a confronto di quelli del cemento. La casa in legno è isolante e non avrete bisogno di riscaldarla o raffreddarla troppo, in quanto appunto, il calore non si disperde. In questo modo si risparmierà moltissimo anche sulle bollette dell’energia. Anche l’occhio vuole la sua parte e ovviamente, chi opterà per una casa prefabbricata in legno potrà decidere tra una grandissima varietà di modelli o potrà anche decidere di progettarla come più lo aggrada, con l’aiuto di un esperto. Per questo pensiamo che la casa in legno sarà la casa del futuro: ad impatto zero, isolante e comoda. L’ideale per chi va alla ricerca di sicurezza e tranquillità.