Perchè scegliere le case prefabbricate in legno?

La nota positiva è che le case prefabbricate in legno, sotto il profilo del comfort, design e qualità, non sono da meno rispetto ad una casa tradizionale in calcestruzzo. In più, è possibile realizzarle in qualunque tipo di luogo in quanto non richiedono specifiche tipologie di terreno o condizioni climatiche. Altri vantaggi riguardano la loro resistenza al fuoco e ai terremoti e al minor tempo di costruzione, con prezzi che possono variare in base al tipo di impiantistica che si sceglierà di installare. Più gli impianti saranno innovativi, più l’edificio sarà efficiente con un notevole risparmio sui costi che si quantificheranno nel corso del tempo.

Il rendimento energetico di una casa in legno

Una casa prefabbricata in legno, rispetto a una casa tradizionale in laterocemento, può far risparmiare fino al 60-70% sui costi di riscaldamento. Proprio per questo motivo le case in legno vengono definite con il nome di “case passive”, perché consentono un perfetto isolamento termico, il quale consente di ridurre i costi per riscaldare l’ambiente. Scopriamo quindi cos’è la classe energetica e quali sono le scelte migliori da fare in fase di progettazione per ottenere il rendimento energetico migliore dalla propria abitazione in legno.

Il risparmio energetico delle case prefabbricate in legno

Tra i tanti vantaggi delle case prefabbricate in legno, c’è anche quello energetico. Infatti, grazie all’impiego del legno che è un grande isolante, è possibile utilizzare pochissima energia per riscaldare e raffreddare la casa. Rappresenta una delle migliori opzioni dal punto di vista del risparmio energetico, però bisogna valutare con cura, magari chiedendo l’aiuto di un esperto, il tipo di riscaldamento da utilizzare. Una caldaia, una centralina che regoli in automatico la temperatura, oppure un impianto di ventilazione meccanica? Le opzioni sono tantissime e tutte da valutare attentamente, tenendo in considerazioni la grandezza della casa, il fattore ambientale e le esigenze di chi la abita.

Case prefabbricate in legno: un’alternativa eco-friendly

Le case prefabbricate in legno rappresentano una soluzione eco-friendly con un grande obiettivo: rallentare il riscaldamento globale, per avere un pianeta più verde ed incontaminato. Le case prefabbricate in legno, sono progettate per soddisfare tutte le esigenze di ogni tipo di acquirente, prestandosi sia per case residenziali, ma anche per ambienti commerciali ed istituzionali. Dal punto di vista ecologico, il legno rappresenta davvero un passo avanti rispetto a tutti gli altri materiali che vengono generalmente impiegati per la costruzione di case. Si tratta di abitazioni ispirate dalla natura, che viene presa a modello e sfruttata al massimo in tutte le sue qualità, senza però danneggiarla. Abitazioni realizzate con materiali sostenibili che garantiscono un perfetta temperatura degli interni: caldo d’inverno e fresco d’estate.

La casa prefabbricata in legno come innovazione

La casa prefabbricata in legno rappresenta un’alternativa in un periodo di regressione del mercato edile e di crisi economica. Anche il budget a disposizione delle famiglie è di molto diminuito ed il settore si è trovato in una condizione davvero statica. Per ovviare a questa situazione stagnante, l’alternativa sarebbe puntare proprio sulla produzione di case prefabbricate in legno, che rappresentano non solo un’alternativa per il mercato, ma anche una soluzione per il futuro. Si tratta infatti di una casa a basso consumo, ecologica e realizzata con materiali naturali e riutilizzabili, che vengono sfruttati nel rispetto dell’ambiente.

Le case ecologiche che non danneggiano l’ambiente

Perché le case prefabbricate in legno sono così quotate in Europa e perché stanno facendo questo grande successo anche in Italia? Una serie di vantaggi la rendono l’abitazione perfetta per la vita, comoda, ecologica ed economica. Economica non tanto nei costi di realizzazione – che comunque sono molto più bassi di quelli che richiede una casa in laterocemento- quanto nella manutenzione e nel costo delle bollette. È una casa realizzata con materiali naturali e rinnovabili, una casa ad impatto zero, la casa che caratterizzerà il nostro futuro. I costi di manutenzione e gestione saranno imbattibili e senza competitori.

Case prefabbricate, case passive

Le case prefabbricate in legno assicurano un alto rendimento energetico rispetto a tutti gli standard stabiliti. Le pareti di questa tipologia di casa non sono mai molto spesse, sono sempre di circa 30 cm, ma nonostante ciò riescono a raggiungere gli standard, anche molto alti, di certificazione. Non c’è bisogno di ulteriori accorgimenti. Nonostante gli altissimi standard, è possibile migliorare ancora il rendimento con dei piccoli accorgimenti, come minimizzare o escludere del tutto aperture e finestre a nord dell’edificio; prevedere delle vetrate a sud per far sfruttare il calore dei raggi solari; consultate il vostro architetto e chiedere di fare un cappotto esterno in polistirene espanso, che permette di ottenere un isolamento termico senza paragoni. Seguendo questi piccoli consigli il costo della vostra bolletta sarà davvero basso e riuscirà a darvi il massimo del comfort, senza farvi spendere una fortuna per la bolletta dell’energia. Una garanzia ecologica ed economica.

Case prefabbricate meglio legno o cemento?

La tipologia di casa prefabbricata in legno sta conquistando sempre più il mercato mondiale – dove in realtà si è già diffusa molto – e il mercato italiano. Il tipo di casa in legno risente ancora di una serie di pregiudizi, poiché il legno è visto come un materiale fragile e poco robusto, sicuramente rispetto al cemento, che invece ci da l’idea di robustezza e solidità. Ovviamente ognuna di queste tipologie ha dei pro e dei contro, ma di certo possono essere considerati alla pari in quanto solidità, un po’ meno rispetto a prezzi, tempi di costruzione, manutenzione e soprattutto ecologia. Ma analizzeremo di seguito ogni tipologia in maniera minuziosa, per darvi un’idea precisa dei due tipi di casa.

Case prefabbricate in legno: una sicurezza contro i sismi

Le case prefabbricate in legno vengono generalmente considerate come costruzioni antisismiche, date le proprietà del legno, ed infatti sono molto diffuse nei Paesi in cui il rischio sismico è molto alto. Sono considerate come edifici antisismici, perché il legno è molto elastico e quindi capace di reagire alle vibrazioni del terremoto. È bene però assicurarsi che vengano rispettati alcuni accorgimenti costruttivi perché l’edificio sia sicuro al 100%. Sappiamo bene che purtroppo l’Italia è un Paese molto sismico e questa potrebbe essere una soluzione ottimale, perché ogni edificio venga costruito con tutti i criteri utili per garantire l’incolumità di tutti i cittadini. Sarebbe un’ottima soluzione per ricostruire alcune parti dell’Italia, perché fino al 1962 non esisteva una normativa antisismica nel campo dell’edilizia. Ed ecco che in certe zone esistono e resistono ancora quei vecchi edifici che non sono per nulla antisismici e non rispettano nessuna norma di sicurezza. È consigliata dagli esperti.