I tripli vetri: una scelta ottimale per le case prefabbricate

Quali sono i vantaggi delle finestre con tripli vetri? E’ importante installarli in una casa prefabbricata in legno?

L’applicazione di finestre con tripli vetri rappresenta la scelta ottimale per le case prefabbricate in legno. Soprattutto se si vuole avere una casa a basso emissivo. Infatti, le aziende produttrici di case in legno consigliano sempre l’installazione dei tripli vetri proprio per gli enormi vantaggi che apportano all’abitazione.

Leggete l’articolo e scoprite il perché l’applicazione dei tripli vetri è la scelta ottimale per le case prefabbricate.

Tripli vetri: tutto quello che c’è da sapere

Ormai, sempre più persone optano per l’installazione dei tripli vetri nelle loro abitazioni. Questo perché sono davvero molti i vantaggi che un vetrocamera maggiormente isolato apporta all’intera abitazione. Considerando anche i costi irrisori rispetto ai normali vetri.

La dispersione di calore avviene tramite lo scambio termico attraverso il vetro. Quindi, il calore viene trasferito per conduzione e irraggiamento e viene calcolato con il parametro di trasmittanza termica (Uw, espresso in W/mqK). Questo, indica la quantità di calore che attraversa una superficie pari a 1 mq quando tra i due ambienti. Più è basso, minori sono le dispersioni termiche.

Di conseguenza, un vetro poco isolato aumenta la dispersione di calore e quindi, durante il periodo invernale, i costi per il riscaldamento e, durante l’estate, il surriscaldamento degli spazi. Questo provoca un abbattimento drastico delle prestazioni energetiche dell’involucro fino ad un massimo del 40% di dispersioni complessive attraverso proprio le vetrate.

Quindi, l’installazione di tripli vetri ha migliorato di molto il bilancio energetico delle abitazioni moderne e, per ottenere un buon isolamento, è necessario abbinarli ad un buon infisso.Infatti, tutti i vetri a basso emissivo sono riempiti con gas inerte e lasciano passare la maggior parte dello spettro della radiazione solare, frenando il passaggio della radiazione infrarossa, ossia la componente “termica” della luce solare, a bassa frequenza.

Infatti:

  • il vetro doppio, definito anche come “vetro camera”, è composto da due vetri uniti tra loro da una canalina, detta camera;
  • il triplo vetro, invece, è composto con tre vetri e due camere.

Quindi, ecco i vantaggi dell’applicazione del triplo vetro:

  • maggiore isolamento e quindi minore dispersione di calore. Di conseguenza, risparmio sulla bolletta. Infatti si ha un rapporto q/p particolarmente favorevole;
  • si ha un maggiore equilibrio di isolamento, adeguato al muro. Quindi maggior confort abitativo;
  • maggior protezione e maggiore sicurezza per la presenza di uno spessore maggiore dei vetri;
  • isolamento acustico e ambiente più silenzioso. Infatti, il montaggio dei tripli vetri è una scelta obbligata per edifici in zone rumorose e ad alto traffico veicolare.

All’interno delle intercapedini dei pannelli, sia per doppio vetri che tripli, solitamente, viene inserito del gas inerti come l’argon o il kripton utili a rallentare il passaggio di calore tra una superficie e l’altra.

Inoltre, è possibile valutare se installare i tripli vetri in tutta la casa o solo nelle zone esposte a nord.
Infatti, se l’abitazione, non solo per quelle in legno, è stata progettata per assorbire calore in modo passivo, sfruttando al massimo la radiazione solare, l’infisso con triplo vetro limiterà la dispersione termiche.

Oltre ai tantissimi vantaggi, i vetri tripli possono avere anche qualche piccolo svantaggio.

 

Ecco quali sono:

 

  • hanno un costo leggermente superiore rispetto ai normali ma con il tempo la loro applicazione ripaga in termini di risparmio energetico e termico;
  • gli infissi che montano tripli vetri hanno un peso maggiore quindi è necessario installarti su infissi più robusti;
  • data la loro formulazione, hanno una minor trasmissione luminosa e hanno una maggior riflessione interna ed esterna, a mò di specchio, che può non piacere.