Gli impianti di una casa prefabbricata

Una caratteristica peculiare delle case prefabbricate in legno è la grande capacità di isolamento termico, raggiunta soprattutto grazie ai materiali impiegati e alle tecniche costruttive. Molto importante per raggiungere questo fine è la scelta e l’installazione dei sistemi di ventilazione e riscaldamento.

Il riscaldamento delle case prefabbricate in legno

Pensiamo a tutto noi per la tua casa prefabbricata

“Pensiamo a tutto noi”: questa frase riassume al meglio l’atteggiamento delle aziende produttrici di case prefabb. rispetto alla loro clientela. Dalla progettazione al montaggio, passando per l’impiantistica, sono gli esperti a cui vi rivolgete ad occuparsi dei vari aspetti che danno vita alla vostra casa prefabbricata. A parte l’arredamento, ai proprietari non resta altro da fare che trasferirsi nella loro nuova casa prefabbricata!

L’impiantistica è la parte del lavoro di realizzazione di una casa che richiede più tempo, attenzione e professionalità. Il vantaggio della scelta d’acquistare una casa prefabbricata è anche quello di avere una sola equipe che svolge tutti i compiti, e non dover così rivolgersi a diverse agenzie o cooperative ciascuna specializzata per figure professionali differenti..

Quando si parla di impiantistica ci si riferisce a

L’isolamento e l’ottima tenuta dell’aria, fanno delle case prefabbricate in legno delle abitazioni quasi totalmente ecologiche e a basso consumo energetico.

Quando si sceglie di acquistare una casa, spesso si trascurano dei fattori come la certificazione energetica, la rispondenze alle norme come dispersione termica o calcolo sismico, ad esempio, ma si tratta di aspetti che devono essere necessariamente presi in considerazione. La dispersione termica può essere un problema molto fastidioso e soprattutto incide in maniera non poco rilevante sulle tasche del proprietario.

 

Le case prefabbricate in legno oggi rappresentano l’alternativa. Sono molto ricercate , perché ecologiche e quindi a basso consumo. Grazie all’isolamento termico dato dai materiali, è possibile risparmiare di molto sulla bolletta dell’energia. Pensate he rispetto a una casa tradizionale i consumi di una casa prefabbricata in legno può essere di molto inferiore, anche del 70%. Basti realizzare una casa su misura, con degli impianti correttamente dimensionati e un utilizzo intelligente di materiali e fonti rinnovabili uniti ad una giusta predisposizione degli infissi e dei serramenti – che pure possono incidere sulla dispersione termica.

Durante la realizzazione del progetto di una casa prefabbricata in legno è necessario tenere in considerazione una serie di fattore come le condizioni climatiche dell’ambiente dove sarà realizzata l’abitazione, le esigenze di chi ci abiterà, il punto in cui sorgerà. A seconda delle caratteristiche morfologiche del terreno bisogna realizzare un progetto consono ed intelligente, anche seguendo le necessità e le richieste dei proprietari.  Bisogna anche valutare la disponibilità di fonti energetiche rinnovabili o di una falda acquifera per stabilire quale impianto installare; se una caldaia a condensazione per esempio, che sfrutti solo dei pannelli radianti, dei termosifoni o una pompa di calore . Ad ogni modo a chi sceglie questa tipologia di abitazione, di consiglia sempre l’installazione di una Ventilazione Meccanica Controllata, poiché è proprio riducendo le dispersioni termiche che è possibile avere un grande risparmio sulla bolletta dell’energia. Grazie ad una ventilazione meccanica controllata, sarà sempre possibile controllare le condizioni di umidità all’interno della casa. Le case realizzate da DOMUS Green possono essere dotate con diverse tipologie di sistemi di riscaldamento e raffrescamento che è possibile trovare sul mercato. La nostra esperienza ci ha condotti ad una serie di soluzioni per garantire un miglior comfort abitativo. Ecco quali sono i nostri suggerimenti in merito agli impianti per la vostra casa prefabbricata in legno:

  • Riguardo gli impianti di riscaldamento: pompa di calore aria-acqua con panelli radianti a pavimento;
  • Riguardo il raffrescamento: entilconvettori;
  • Riguardo il Trattamento aria: ventilazione meccanica controllata con recupero di calore;
  • Riguardo l’acqua calda sanitaria: pompa di calore più panelli solari con accumulo.

Pompa di calore

La pompa di calore è un apparecchio che produce energia termica, in grado di riscaldare acqua ed ambienti, sfruttando delle fonti di energia rinnovabile.

Grazie al suo principio di funzionamento la pompa di calore è riesce anche a raffreddare gli ambienti.
Questi dispositivi funzionano grazie alla corrente elettrica, ma l’assorbimento di energia è di molto più basso rispetto a quella che generano.

In commercio abbiamo 3 tipi di pompe di calore: quella aria-aria, quella aria-acqua e quella acqua-acqua. C’è anche un’altra tipologia che utilizza il calore del suolo conosciuta come geotermica.

Generalmente, nelle case in legno realizzate da Domus Green vengono installate pompe di calore aria-acqua.

Queste pompe di calore utilizzano come sorgente di calore l’aria esterna.

L’impianto di raffreddamento: è davvero indispensabile in una casa prefabbricata

Le temperature medie estive si alzano sempre più, a causa dell’aumento della temperatura del globo terrestre, dovuto a sua volta all’effetto serra, figlio – ricordiamolo – dell’inquinamento atmosferico. È per questo che nel nostro paese, soprattutto nelle città, si ricorre sempre più all’uso di condizionatori elettrici per il raffreddamento degli ambienti. Sebbene esistano sistemi meno dispendiosi ed inquinanti per raffreddare case e luoghi di lavoro, una casa prefabbricata consente di tagliare la testa al toro, per così dire. Grazie alla coibentazione di pareti e soffitto, infatti, una casa prefabbricata non ha bisogno di condizionatori, poiché si mantiene fresca anche nelle settimane più torride dell’anno.