Le case ecologiche che non danneggiano l’ambiente

Perché le case prefabbricate in legno sono così quotate in Europa e perché stanno facendo questo grande successo anche in Italia? Una serie di vantaggi la rendono l’abitazione perfetta per la vita, comoda, ecologica ed economica. Economica non tanto nei costi di realizzazione – che comunque sono molto più bassi di quelli che richiede una casa in laterocemento- quanto nella manutenzione e nel costo delle bollette. È una casa realizzata con materiali naturali e rinnovabili, una casa ad impatto zero, la casa che caratterizzerà il nostro futuro. I costi di manutenzione e gestione saranno imbattibili e senza competitori.

Struttura ed impianti

Scegliere una casa prefabbricata in legno non è solo scegliere un ambiente confortevole e caldo, ma anche avere rispetto dell’ambiente e di tutto ciò che ci circonda. Sono le case del futuro perché hanno un consumo annuo energetico davvero mai visto, perché sono create attraverso un processo a bassissimo impatto ambientale e assicurano un equilibrio microclimatico. Un abbassamento dei consumi unito ad una emissione nulla di sostanze nocive la rende una casa non solo confortevole ma anche eticamente impeccabile. Per quanto riguarda il rivestimento quasi sempre si opta per un cappotto esterno in polistirene espanso, che assicura un grande isolamento termico, oppure per parete bioedile e traspirante formata da fibre naturali, anche in questo caso l’isolamento termico sarà minore. Le case in legno riescono ad assicurare una indipendenza energetica che vi permetterà di risparmiare denaro sulla bolletta energetica, senza danneggiare l’ambiente. Per ciò che riguarda i riscaldamenti non è necessaria l’installazione di un impianto grande e potente, ma basta scegliere pompe di calore magari insieme a pannelli fotovoltaici che renderanno la casa del tutto indipendente dalla rete del gas, riducendo così il consumo di energia. Sarà anche utile pensare all’installazione di un impianto di ventilazione meccanica per il recupero del calore, che farà si che il calore non si disperda evitando ancora di più un consumo smodato di energia elettrica. È un fattore dipendente anche dalla grandezza e dall’uso che si fa della casa, ma potrebbero andare bene anche le stufe a pellet o i caminetti. 

L’aspetto ecologico

Il basso consumo di energia favorirà anche l’ambiente poiché limiterà le emissioni di CO2 nell’atmosfera ed il pianeta ringrazierà. È proprio grazie all’indipendenza energetica di queste case che l’ambiente non solo non viene danneggiato ma viene rispettato nella totalità delle sue sfaccettature; anche il processo di lavorazione dei pannelli in fibra di legno sono totalmente naturali. Anche in azienda e durante tutte le fasi di lavorazione ed assemblaggio l’ambiente viene rispettato. Per ottenere un vero rapporto di vantaggio tra soldi per le spese di installazione ed impianti a risparmio energetico è bene valutare, magari con l’aiuto di un esperto, il luogo in cui si vive, il clima, la posizione geografica. Inoltre, anche per farsi un’idea sulle installazioni e gli impianti è bene stabilire l’uso che si farà della casa e le necessità di chi la abita, che ovviamente cambieranno da soggetto a soggetto: una famiglia avrà bisogno di più accorgimenti ad esempio.