Ma quanto costa una casa prefabbricata?

Il tema del costo “reale” di una casa prefabbricata è stato già trattato a più riprese, in quanto si tratta (giustamente) dell’argomento di maggiore interesse per chiunque si avvicini per la prima volta a questo settore. Va aggiunto, infatti, che nonostante una leggera deflazione economica, alcuni post andrebbero aggiornati, poiché i prezzi delle case prefabbricate sono leggermente in aumento. Considerando una costruzione con pareti massicce intelaiate o in xlam, che offrono un consumo energetico basso, esse presentano un prezzo finale per l’acquirente che si aggira attorno ai 1.400€ – 1.500€ al metro quadro. Se si vuol risparmiare, ovviamente, la cosa più semplice da fare è quella di acquistare livelli inferiori di finitura, tuttavia, rinunciando a molti elementi di pregio, il risparmio non è così alto come si potrebbe immaginare, infatti ci si mantiene attorno al 10%. Acquistare una casa prefabbricata, con una metratura di circa 140 mq e un disegno semplice, dovrebbe avere un costo di circa 200.000€, tuttavia, queste non sono le uniche spese a cui si va incontro.

Dov’è possibile risparmiare

Si può dare una “aggiustatina” a questo prezzo, con una diminuzione anche di 30 o 40.000€, ma è necessario scendere a compromessi piuttosto importanti, soprattutto a livello di qualità del prodotto. Per fare un esempio pratico, prendiamo in esame la situazione tipo di due novelli sposi. Dopo aver visto tantissime case, la coppia di giovani decide di lanciarsi in una avventura ecologica acquistando una casa prefabbricata. Il loro budget, dopo aver messo qualcosa da parte, chiesto un piccolo prestito alla banca e racimolato qualcosa qua e la con i genitori, ammonta a 220.000€. Per quanto abbiamo detto fino a questo momento, la cosa sembrerebbe fattibile, tuttavia, la coppia di giovani non ha messo a referto alcune spese accessorie, che bisogna affrontare sempre e comunque, qualsiasi casa prefabbricata si decida di acquistare. Si parte con l’impresa di costruzioni. Questa servirà per la realizzazione della platea in cemento armato. Supponendo che i due ragazzi non vogliano realizzare anche uno scantinato, che farebbe lievitare i costi, il prezzo per la realizzazione di una platea si aggira attorno ai 20.000€.

Cos’altro c’è da considerare

Oltre alla realizzazione della platea in cemento armato, sarà necessario affrontare anche le cosiddette “spese tecniche”, che consistono nella presentazione del progetto per ottenere la concessione edilizia, il piano di sicurezza, la progettazione, l’indagine ecologica e la direzione dei lavori. Spesa totale 20.000€ circa. Poi ci sono gli oneri comunali, che possono essere rateizzati a proprio uso e consumo, ma che vanno comunque pagati e si parla di circa 18.000€. Poi ci sono da realizzare tutti i tipi di allacciamenti, al gas, alla rete fognaria, alla rete elettrica, telefonica e dell’acqua, circa 5.000€. Infine, sarebbero da considerare anche gli imprevisti. Di solito si mette a disposizione di questa voce un 10.000€ circa. Ricapitolando, abbiamo dei costi accessori che si aggirano attorno ai 70/80.000€. Per cui una casa prefabbricata da 200.000€ in realtà costa molto di più. È chiaro a questo punto, che prima di lanciarsi in una qualsiasi avventura, sia necessario fare una pianificazione ponderata e quanto più possibile vicino alla realtà.