Problemi che potrebbero verificarsi in una casa prefabbricata in legno

È sempre bene seguire l’azienda e l’architetto per realizzare una casa che vi rispecchi e che soprattutto rispecchi la vostra idea di abitazione; seguire il progetto è molto importante, perché fare dei cambiamenti durante la fase di realizzazione è molto complicato. Poi ovviamente è sempre bene fare attenzione ad alcune problematiche come umidità, muffe, attacchi da parte di insetti, rischi di infiltrazione. Ad ogni modo se analizzassimo tutti gli eventuali problemi che potrebbero sorgere all’interno di una casa prefabbricata in legno ci accorgeremmo che in realtà esistono gli stessi rischi per una normale casa in laterocemento.

Piccole metrature e cambiamenti nel progetto

Ma le case prefabbricate in legno rappresentano una grande alternativa per il futuro perché hanno una grandissima varietà di vantaggi, che gli hanno fatto già conquistare un ruolo principale in alcuni stati del Nord Europa, dove è la prima scelta nel campo dell’edilizia. È la casa del futuro perché è ecologica, economica e permette di risparmiare molto sulla bolletta della luce oltre che in fase costruttiva su manodopera e materiali. Ma è ovvio che questo tipo di abitazione abbia anche dei difetti che possono essere di tipo strutturale quindi connesse alla progettazione e alla costruzione, ma anche di natura tecnica, quindi legate ai materiali utilizzati. Se si decide di optare per una casa prefabbricata in legno, la metratura dovrebbe essere di almeno cento metri quadrati, perché per case al di sotto di questa metratura il costo è molto elevato. Per fare un bell’investimento e per rientrare in tutte le spese, è meglio scegliere una casa più grande e che superi i cento metri quadri.

Uno dei consigli che diamo è di curare sempre il progetto e discuterne con il vostro architetto per realizzare una casa che vi piaccia al 100%, perché uno dei problemi delle case prefabbricate in legno è la difficoltà di apportare modifiche successivamente alla realizzazione della casa.

Le modifiche successive sono vincolate dal problema delle pareti interne, che sono tutte portanti, per ciò si consiglia sempre di curare al massimo il progetto iniziale e valutare attentamente ogni suddivisione sia interna che esterna. In un’abitazione realizzata in laterocemento, invece, è possibile apportare eventuali modifiche in maniera più semplice, perché i pilastri e setti in cemento sono i soli elementi portanti della casa.

Impossibilità di cambiare il progetto in corso d’opera

Nel caso delle abitazioni prefabbricate in legno è impossibile fare dei cambiamenti in corso d’opera, durante il montaggio perché la casa è stata già realizzata in parti in azienda e quindi i vari pannelli che la compongono sono già stati tagliati e arrivano in loco già pronti per essere montati secondo il progetto originale. Anche in questo caso nelle case in laterocemento è un po’ più semplice richiedere dei cambiamenti in corso d’opera. Ad ogni modo, tutte le aziende danno non solo la possibilità di scegliere attraverso una serie di modelli predefiniti di casa, ma anche di poter consultare personalmente l’architetto dell’azienda e fare un progetto da zero, seguendo, per quanto possibile, indicazioni del cliente riguardo la propria futura abitazione.