Infissi nelle case a basso consumo energetico

qualità garantita

Le finestre sono una componente importante nel sistema casa, la parte dei serramenti potrebbe sembrare un argomento semplice, ma non è cosi.

Nell’economia energetica di un abitazione i serramenti rappresentano uno dei punti deboli per le perdite energetiche. Infatti, le finestrature sono la principale zona di perdita di calore, basti pensare che la trasmittanza termica di una parete di una casa in legno si aggira intorno a 0,18 W/m²K, un valore di tutto rispetto, contro gli 1,1 W/m²K di un serramento a basso consumo energetico. Nella progettazine della casa a basso consumo energetico bisogna prestare molta attenzione alla disposizione delle finestre, ponendo a nord finestre piú piccole in modo da non disperdere calore e a sud ampie vetrate per raccogliere il calore solare.

Proposta di infissi per le case Domus Green

de

Serramenti in PVC

#contemporaneo

L’ottimo rapporto qualità-prezzo e una ridotta necessità di manutenzione fanno delle finestre in pvc oggigiorno la scelta più utilizzata.
Il PVC è un ottimo isolante termico cioè non è un materiale conduttore di energia e per questo non c’è trasmittenza termica fra l’interno e l’esterno dell’abitazione sia per le massime che per
le minime temperature.
Ne consegue la riduzione notevole dei consumi energetici imputabili ad impianti di riscaldamento e climatizzazione.La struttura multi-camera del profilo in PVC consente lo smorzamento delle onde sonore e costituisce una predisposizione ottimale per il montaggio di vetri isolanti. Il PVC è un ottimo materiale idrorepellente ed il sistema di termo-saldatura degli angoli rende il telaio della finestra un corpo solidale, continuo e privo di giunzioni..Niente riverniciatura o ristrutturazione, solo una semplice pulizia con acqua e sapone comune.Unica manutenzione: la ferramenta interna richiede la tradizionale manutenzione con olio spray e pulizia della polvere.

Serramenti in legno e legno/alluminio

#classico

Finestre in legno lamellare Sono belle e resistenti, si adattano benissimo a chi preferisce lo stile classico o ama il “tradizionale”. Hanno raggiunto ottimi livelli di isolamento acustico e termico, grazie all’aumento sensibile delle loro sezioni ed all’inserimento nelle stesse di meccanismi e materiali specifici, sono però comunque delicate rispetto agli antagonisti, necessitano di manutenzione e il loro costo è elevato. Scegliendo un serramento in legno con protezione esterna in alluminio, si manterrà l’aspetto tradizionale del legno all’interno che in questo caso non richiederà di molta manutenzione perchè protetto esternamente dall’alluminio.

fr
x5

Serramenti in alluminio

#metal

Gli infissi interamente in alluminio, sono più costosi e meno efficienti del legno e PVC, (essendo un metallo, infatti, l’alluminio ha un’elevata conducibilità termica). Gli infissi classici, a causa del cosiddetto ponte termico in prossimità dei serramenti, non sono in grado di garantire una perfetta tenuta termica, che nelle case in legno dove vengono richiesti standard eccelsi di isolamento termico, potrebbe essere considerato un vero problema. Per andare incontro alle esigenze di elevato isolamento termico vengono realizzate finestre in alluminio a taglio termico, detti anche profili caldi. Sfruttando quindi il principio dell’interruzione termica le finestre in alluminio a taglio termico garantiscono un miglior isolamento e permettono un notevole risparmio energetico rispetto ai classici serramenti in alluminio,ma difficilmente raggiungono le alte prestazioni garantite da infissi costruiti con i materiali piu performanti come ad esempio PVC.

I vetri basso emissivi con gas argon

scambio energetico

Utili in inverno perchè bloccano e riflettono verso l’interno il calore generato dall’impianto di riscaldamento; ideali in estate poiché, lasciano passare la componente luminosa esterna, e filtrano i raggi Uv e infrarossi responsabili del classico effetto serra, causato dal calore interno trattenuto.

Il vetro basso emissivo è un vetro speciale sul quale, attraverso un particolare processo magnetronico, vengono depositati degli ossidi metallici che riducono gli scambi termici e ne migliorano quindi le prestazioni di termoisolamento e di controllo solare. Ciò permette di migliorare la capacità isolanti del vetro, senza d’altra parte comprometterne la qualità di trasmissione della luce.

Non tutti conoscono le capacità selettive di un vetro basso emissivo che riesce a far passare il 60% dell’irraggiamento solare selezionando e lasciano passare la radiazione luminosa e bloccando la radiazione infrarossa, causa della trasmissione del calore. Rendendo cosí l’abitazione fresca d’estate ma con la peculiarità di riflettere verso l’interno dell’edificio gran parte delle onde lunghe dovute all’irradiazione di calore. Quindi un vetro basso emissivo oltre alle ottime performance isolanti riuscirà a canalizzare all’interno dell’abitazione i raggi solari esterni e bloccherà la fuoriuscita dell’energia termica interna riflettendola all’interno.

VANTAGGI DEL VETRO BASSO EMISSIVO

1. riduzione delle spese legate al riscaldamento dell’ambiente, grazie alla diminuzione della dispersione termica degli infissi;
2. qualità di illuminazione ambientale costante, anche nei periodi a bassa irradiazione solare;
3. capacità di coniugare neutralità estetica con efficienza termica;
4. miglioramento complessivo del comfort abitativo nelle zone adiacenti alla finestra;
5. riduzione dell’effetto condensa sulla superficie interna dell’infisso.

Vetri di sicurezza

normativa

Si definisce vetro stratificato di sicurezza il vetro che in caso di rottura non rilascia frammenti di vetro pericolosi. L’intercalare utilizzato per i vetri stratificati serve a trattenere i frammenti di vetro, a limitare le dimensioni dell’apertura riducendo il rischio di ferite da taglio o penetrazione. Quando si parla di vetro stratificato si intende sempre vetro stratificato di sicurezza. La definizione normativa di vetro stratificato indica un insieme composto da un foglio di vetro e da uno o più fogli di vetro e/o di plastica, uniti assieme con uno o più intercalari. Questa definizione non contempla prestazioni di sicurezza, ma nel normale uso comune per vetro stratificato è implicito il concetto di vetro stratificato di sicurezza.
Da giugno 2014 la normativa UNI 7697:2014 “ Criteri di sicurezza nelle applicazioni vetrarie impone di impiegare lastre idonee nelle varie applicazioni in funzione delle destinazioni d’ uso e dei rischi in materia di sicurezza; la norma e’ resa cogente dal richiamo nel Codice del Consumo ( D.Lgs. 6 settembre 2005, N° 206 ). Tra’ le novita’ piu’ importanti : – necessita’ di installare lastre interne di sicurezza ( temperate o stratificate ) anche in finestre residenziali dove il vetrocamera e’ posto ad altezza maggiore di cm 100 dal piano di calpestio; – necessita’ di installare lastre interne ed esterne di sicurezza ( temperate o stratificate ) in porte finestre dove il vetrocamera e’ posto ad altezza maggiore di cm 100 dal piano di calpestio; – necessita’ di installare lastre interne ed esterne di sicurezza ( temperate o stratificate ) in tutti i casi dove e’ presente il rischio di caduta di pezzi di vetro nel vuoto e sopra i cm 400 dal piano di terra dell’ edificio.

Oscuranti

Privacy e Sicurezza

La luce che penetra dalle finestre fa vivere le stanze della casa, ma nei momenti in cui ci si vuole sottrarre ad essa gli oscuranti fungono da filtro ai raggi solari, che siano avvolgibili,scuri o tapparelle ognuno di essi compie la sua funzione di protezione della casa sia dagli agenti atmosferici che dalle intrusioni di male intenzionati. La scelta della tipologia di oscurante quindi, è solo una questione di estetica e design mentre la funzione non cambia da una soluzione all’altra.

Contattaci per un preventivo

Il nostro staff sarà lieto di rispondere a ogni vostra domanda